Dove vado in vacanza – Malaga

Uno dei posti più frequentati dai turisti in qualunque periodo dell’anno è sicuramente la Spagna: il sole, i colori, il cibo, la musica, le persone, contribuiscono ad attirare turisti che vanno e ritornano (sempre) in questa splendida terra.

Negli articoli precedenti abbiamo visitato Valencia e Alicante, coloratissime e vivaci città di mare; oggi invece vi porto un pò più a sud, nella Costa del Sol e precisamente nella capitale, Malaga.

Partiamo sempre dall’inizio! Prenotate il volo in anticipo, se potete, così da usufruire di tariffe agevolate, lo staff di Programma di Viaggio è a Vostra disposizione per qualsiasi dubbio o domanda e per organizzarvi un soggiorno fantastico senza che vi dobbiate preoccupare di nulla.  A titolo informativo, quasi tutte le città della Spagna sono raggiungibili con voli diretti dall’Italia.

Se viaggiate con bagaglio a mano (in estate è più che sufficiente) eccovi alcuni accorgimenti su cosa portare. 

Una volta arrivati all’aeroporto che si fa? Il centro di Malaga è facilmente raggiungibile con gli autobus che fermano in centro città o nelle strade principali.  Consiglio di prenotarli dall’Italia per avere il posto assicurato e non dover attendere: la città merita di essere raggiunta il prima possibile per godersela al massimo. 

Malaga è tra le più importanti mete turistiche di Spagna, ci trovate musei, siti culturali, spiagge, e una vita diurna e notturna senza sosta. Tra le spiagge più belle, praticamente in centro, c’è la Playa de Malagueta, 1200 metri di spiaggia bianca e palme, attrezzata con lettini ed ombrelloni, piena di bar, ristoranti, chioschi per accogliere la moltitudine di stranieri provenienti da tutto il mondo.

Una curiosità importante: la spiaggia di Malagueta è la prima spiaggia al mondo dotata, dal 2014, di un nuovo sistema di salvataggio chiamato “Punto Naranja”; si tratta di una struttura con motore presente in diversi punti della spiaggia, dotata di un’imbracatura e di 400 metri di cima per far sì che gli addetti al salvataggio possano raggiungere più velocemente e con più facilità eventuali persone in difficoltà in acqua. Anche per questa ragione è una spiaggia adatta alle famiglie con bambini piccoli ed è quindi sempre molto affollata. 

Un suggerimento: andateci a piedi se alloggiate nei pressi del centro o con l’autobus perchè trovare parcheggio per l’auto in piena stagione è quasi impossibile. 

Se volete invece un posto altrettanto bello ma più tranquillo a circa una ventina di minuti dal centro, sempre con gli autobus, che sono efficientissimi e vi portano ovunque, potete raggiungere la spiaggia de La Caleta, anche in questo caso, sabbia bianca, spiaggia attrezzata e un mare dai colori cangianti a seconda del punto in cui si trova il sole.  

Se decidete di andare a Malaga la settimana di ferragosto vi troverete nel mezzo de ‘la Feria‘, la Gran fiesta de Verano, che coinvolge l’intera città con musica, danze, flamenco, gastronomia, colori e tanto tanto ancora. La festa dura un’intera settimana, di giorno e di notte, una moltitudine di persone che cantano, ballano,e si divertono sotto il sole e le stelle di questa città fantastica. La bevanda d’eccellenza è ovviamente il Tinto de Verano, un vino rosso leggero allungato e rinfrescato con il ghiaccio o il bianco Cartojal. Non mancano mojito e tutti i cocktail dell’estate.

Oltre alle spiagge, Malaga è ricca di monumenti, tra cui l’Alcazaba, un palazzo-fortezza voluto dai governatori musulmani nel XI secolo, raggiungibile con l’ascensore da Calle Guillén Sotelo (o a piedi se non fa troppo caldo). Da qui potrete ammirare la città dall’alto, la baia e il porto di Malaga. Consigliata la discesa a piedi tra il verde degli alberi e i profumi dei fiori lungo il percorso.
Quando salite all’Alcazaba non perdetevi il Teatro Romano e il Castillo de Gibralfaro.

Malaga è la città natale di Pablo Picasso: in Calle San Agustín, inaugurato nel 2003, c’è il museo a lui dedicato e in Plaza de la Merced la casa natale, anch’essa visitabile.

E’ davvero una città con moltissime cose da vedere, anche semplicemente camminando per le strade ci si ferma ad ammirare i palazzi, i giardini, i viali, tutto curato e preparato per un’accoglienza caliente ed armoniosa che contraddistingue il popolo spagnolo.

Al centro della città troviamo l’imponente Cattedrale de la Encarnacion chiamata dagli spagnoli La Manquita” (la monca) in quanto non completamente finita (una delle due torri campanarie non è stata completamente finita)

Che dire, è una città da visitare, in qualunque periodo dell’anno, è vivace, colorata, piena di vita, i turisti si mescolano agli abitanti, i locali rimangono aperti fino a tarda notte, sia sul lungomare che all’interno: non perdetevi la passeggiata al porto la sera, tra gli artisti di strada e le band dal vivo nei locali, insomma, pensateci e prenotate il volo, il divertimento è assicurato.

Tutte le info su voli, alloggi e quant’altro ve le propone Programma di viaggio: scrivete a sabina@programmadiviaggio.it

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla nostra pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati, basta la mail, cliccate il pulsante in basso a destra ”Iscriviti”

Se volete leggere gli altri nostri articoli e scoprire destinazioni dove trascorrere un week end o una vacanza, cercate qui: MilanoVeneziaFirenze, ParigiBerlinoAlicanteMateraValenciaLago di GardaCaraibi, Nerja, Santorinigite fuori porta, un giro alla Dakar 2020 e altre che arriveranno!

12 pensieri riguardo “Dove vado in vacanza – Malaga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.