Il libro della settimana – Uccelli da preda* – Wilbur Smith

Ti piacciono le saghe familiari? Il libro della settimana è il primo di sette libri che raccontano le avventure della famiglia Courteney, Uccelli da preda

La storia inizia alla metà del 1600, il Capo di Buona Speranza è la scena della guerra navale tra la Repubblica d’Olanda e l’Impero britannico per il dominio dei mari.
Sir Francis Courteney, marinaio abilissimo, corsaro impavido e soprattutto cavaliere Nautonnier, dunque erede della grande tradizione dei Templari è il protagonista principale assieme al figlio HAL e al fedele Aboli.

Tantissimi personaggi, il lungo viaggio in mare dall’Inghilterra e una storia appassionata di lotte, amori, ingiustizie, lacrime e vittorie in una cornice descritta in modo minuzioso tanto da sembrare di essere presenti.

E appena l’hai finito hai voglia di iniziare il secondo libro della serie, Monsone, un’altra avventura da divorare pagina dopo pagina.

Uccelli da predaWilbur Smith

Il libro della settimana Uccelli da preda
Il libro della settimana Uccelli da preda

Disponibile l’audiolibro

Dello stesso autore Il giorno della tigre, trovi qui l’articolo

Se ti piacciono le saghe familiari prova la saga dei Cazalet, cinque libri ambientati nell’Inghilterra a cavallo della seconda guerra mondiale. Trovi qui l’articolo

Se hai perso il libro della settimana precedente, lo trovi qui 

AUDIOLIBRO
Spunti e idee AUDIOLIBRO

Un pensiero riguardo “Il libro della settimana – Uccelli da preda* – Wilbur Smith

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.