Il libro della settimana – la chiave di Sara* – Tatiana de Rosnay

Il libro della settimana, la chiave di Sara, affronta un episodio triste e poco noto della Shoah durante l’occupazione nazista di Parigi: il rastrellamento del Velodromo d’inverno.

16 luglio del 1942, una notte d’estate come tante altre, a Parigi. La piccola Sara è a casa con la sua famiglia, quando viene svegliata dall’irruzione della polizia francese e prelevata insieme ai genitori. Ha solo dieci anni, non capisce cosa sta succedendo, ma è atterrita e prima di essere portata via riesce a nascondere il fratello più piccolo in un armadio a muro che chiude a chiave.

Sessant’anni dopo il fatto Julia, una giornalista americana che vive a Parigi, deve fare un’inchiesta su quei drammatici fatti e le sue indagini la portano molto più lontano del previsto. Il suo destino si incrocia fatalmente con quello della piccola Sarah, la cui vita è legata alla sua più di quanto lei possa immaginare.

Un romanzo di forte impatto emotivo che racconta i fatti accaduti e le drammatiche conseguenze sulla vita di chi è sopravvissuto.

Il rastrellamento di metà luglio ha coinvolto più di 13mila cittadini francesi di origine ebraica il 70% dei quali erano donne e bambini.

Per decenni il governo francese ha rifiutato di chiedere scusa per il ruolo della polizia nel rastrellamento o per qualsiasi altra complicità. Si sosteneva infatti che la Repubblica francese smantellata da Philippe Pétain e ristabilita a guerra finita, non aveva avuto alcuna responsabilità.
Il 16 luglio 1995, fu l’allora presidente Jacques Chirac a dire infine che era tempo che la Francia facesse i conti con il proprio passato e a riconoscere il ruolo che lo Stato aveva giocato nella persecuzione degli ebrei.
Leggi di più

Il libro della settimana, una vergognosa pagina della Storia, da leggere, perché non si debba ripetere MAI, per nessuna idea o ideologia.

La chiave di SaraTatiana de Rosnay

La chiave di Sara
Il libro della settimana La chiave di Sara

Disponibile l’audiolibro*

Dal libro La chiave di Sara è stato tratto l’omonimo film.

Se hai perso il libro della settimana precedente clicca qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.