Il libro della settimana – Preso di mira – Annapaola Borghesan

Il libro della settimana, è un libro che vorrei non aver mai dovuto leggere ma che soprattutto un genitore non dovrebbe mai aver dovuto scrivere.

La mamma di David racconta la storia di suo figlio che si è tolto la vita a soli 17 anni perché vittima di bullismo all’interno della scuola che frequentava.

”Questo libro vuole essere un faro per chi sta subendo il bullismo e anche un ammonimento verso coloro che hanno la responsabilità educativa dei nostri ragazzi all’interno delle scuole.”

La mamma di David non l’ha scritto per puntare il dito contro l’Istituto frequentato da suo figlio, ma per svegliare la consapevolezza che i gravi fatti accaduti a David, possono succedere ai ragazzi nelle scuole, comunità o ritrovi di giovani.

Non è una lettura facile ma bisogna sapere e far conoscere i fatti accaduti, parlarne perché non accada ad altri, perché chi si nasconde dietro la frase ‘sono ragazzi, scherzano‘ a volte si nasconde a sua volta dietro la realtà dei fatti.

Annapaola Borghesan ha fondato l’associazione di volontariato David e Golia per aiutare ragazzi che giornalmente subiscono in silenzio e aprire gli occhi a tanti adulti che spesso sono distratti.

Preso di miraAnnapaola Borghesan

Preso di mira - Annapaola Borghesan
Preso di mira – Annapaola Borghesan

Il libro è pubblicato dall’Associazione Ema Pesciolino Rosso

Altri libri in questo blog pubblicati dall’associazione Ema Pesciolino Rosso:
Vorrei essere stata bambina – Jessica Gialdisi
Chiave di lettura – Enrico Arcolin

Se hai perso il libro della settimana precedente clicca qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.