Blog

Una parola al giorno

La tendenza al cavillo e all’intrigo…

Giocate con noi, mandateci le vostre parole preferite, quelle che usate di più o di cui non conoscete il significato preciso, #unaparolaalgiorno #spuntieidee

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati, basta la mail, cliccate il pulsante in basso a destra ”Iscriviti”. Parliamo un pò di tutto, viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi

Trovate informazioni su viaggi, gite, tempo libero: Venezia, Matera, Firenze, Milano, Cortina, Padova (new) Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), il Lago di Garda, la fattoria didattica, un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Turista nella mia città – PADOVA parte 2

La cosa ha sorpreso me per prima!, tantissime visualizzazioni sul precedente articolo ‘Turista nella mia città”, un grazie a tutti voi che avete commentato e apprezzato le foto.

E allora come non pubblicarne di nuove, per arricchire l’album e soprattutto la curiosità di conoscere una città che (forse) non avete ancora visitato.

Sapevate che Padova è conosciuta (anche) per i 3 senza:

il Santo senza nome: da noi si dice ”vado al Santo” e anche i turisti chiedono del ”Santo” riferendosi alla Basilica di Sant’Antonio, considerata una delle più grandi chiese del mondo, visitata annualmente da oltre 6,5 milioni di pellegrini, che ne fanno uno dei santuari più venerati del mondo cristiano. All’interno della Basilica sono custodite le reliquie di Sant’Antonio e la sua tomba.
Il 13 Giugno si festeggia ”Il Santo” con una processione di fedeli provenienti da tutto il mondo. Quest’anno, a causa del coronavirus, questo non è stato possibile ma la città ha voluto comunque commemorare il suo patrono portando la statua in volo sopra la città e organizzando la festa con il concerto dei SummertimePadova Rompe il Silenzio. Clicca qui per le immagini e il video.

Il Prato senza erba, Prato della Valle, la cui circonferenza esterna di circa 1,5 km ospita tutti i sabati il mercato all’aperto e ogni terza domenica del mese il mercato dell’antiquariato.
La grande piazza è circondata da 78 statue che ricordano figure di spicco che hanno avuto un legame con la città: professori universitari, artisti, condottieri o ex governanti della città, e ospita, al centro, l’Isola Memmia e la fontana costruita nel 1926.

Il Caffè senza porte, lo storico Caffè Pedrocchi in pieno centro città, dove è possibile gustare l’ottimo caffè ma anche organizzare pranzi e cene con amici, ascoltare musica d’estate, all’aperto e visitare il piano nobile.

Ma cosa fare a Padova nel tempo libero, dopo il lavoro, dopo una giornata in giro per musei, nel week-end? Avete solo l’imbarazzo della scelta! Innanzitutto non può mancare uno spritz nelle piazze

ma nemmeno i piatti tipici della cucina veneta in uno dei tanti locali caratteristici del centro storico, spesso all’interno di giardini circondati da piante e fiori dai mille colori.

Se decidete di fermarmi in città per una settimana dovete assolutamente visitare le Ville Venete, percorrendo la strada provinciale che da Padova vi porta a Venezia e/o, dalla parte opposta, i Colli Euganei

Parleremo di questi due itinerari in un prossimo articolo

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati, basta la mail, cliccate il pulsante in basso a destra ”Iscriviti”. Parliamo un pò di tutto, viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi

Trovate informazioni su viaggi, gite, tempo libero: Venezia, Matera, Firenze, Milano, Cortina, Padova (new) Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), il Lago di Garda, la fattoria didattica, un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.