Cosa fare nel week end – Matera

Siamo prossimi ad un week end lungo, avete già deciso cosa fare?

Se non ci siete ancora stati vi suggerisco di visitare Matera, capitale della cultura 2019
Il paesaggio mozzafiato dei sassi merita sicuramente una visita.

Come fare per arrivarci? Io ho preso l’aereo fino a Bari ma ci sono anche i treni molto comodi: prendendo la cuccetta partite la sera e arrivate la mattina dopo riposati e pronti ad immergevi in questa città davvero fantastica.
Se scegliete l’aereo, una volta arrivati all’aeroporto di Bari trovate le navette che in un’ora raggiungono la città dei sassi. Per conoscere gli orari ed acquistare i biglietti cliccate qui.
Il biglietto A/R costa euro 6,80 a persona.

Vi consiglio, prima di partire, di prenotare una guida turistica: visitare la città con un esperto vi permette di apprezzare meglio i siti e capire le dinamiche dei luoghi, della loro genesi, della loro trasformazione. E il giorno successivo potete ripercorrere gli stessi itinerari con una conoscenza e consapevolezza del luogo più approfondita.

A Matera ci sono moltissime guide e molte le indicazioni per prenotarle ma vi consiglio di farlo da casa per non rischiare di trovarvi in gruppi troppo numerosi.
La nostra bravissima e preparatissima guida, che mi sento di consigliarvi, si chiama Daniela Alò e la trovate al 338 8777127.

Fatto tutto questo siete pronti per immergervi nella città dei Sassi!

Appena arrivate a Piazza Matteotti guardate alla vostra sinistra e troverete la prima delle 5 sculture di Salvador Dalì. Per tutto il 2019, le opere del famoso artista spagnolo sono disponibili lungo un percorso che si snoda tra le strade della città.
Da non perdere assolutamente la mostra che Matera dedica a Dalì: nel complesso di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci, due chiese rupestri situate una sopra all’altra, la Persistenza degli Opposti ci svela le opere, i disegni, le miniature, il talento del grande artista.

Dopo la mostra, una tappa obbligatoria è a Piazza Duomo dove la bianchissima Cattedrale spicca sulla città. Siamo nella Civitas, il colle sopra i sassi dal quale si può ammirare uno spettacolo unico al mondo, unico nel suo genere, che cambia colore ad ogni ora del giorno a seconda di dove si trova il sole, che si tinge di arancio nel tardo pomeriggio e si illumina la sera.

A sinistra del Duomo c’è il Sasso Baresano, a destra il Sasso Caveoso, un saliscendi di gradini, terrazze, case, botteghe, negozi, B&B, chiese, tutto ricavato all’interno delle rocce di tufo.

Girando tra i sassi si trovano le installazioni di artisti famosi che espongono le loro opere.
Durante il nostro soggiorno abbiamo ammirato ”Segni e Sogni” 100 galline in terracotta policroma della pittrice, scultrice, ceramista Francesca Pastore

Da non perdere la cucina: piatti tipici, pane appena sfornato, taglieri di formaggi e salumi

E per finire, un grazie a Patrizia e allo splendido B&B che ci ha ospitato. Ottima posizione, indimenticabile colazione, vista fantastica.

Se andate per il week end e viaggiate con il bagaglio a mano ecco alcune istruzioni pratiche

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla nostra pagina facebook e lasciate i vostri commenti.

Se volete scoprire altre destinazioni dove trascorrere un week ed o una vacanza ecco i nostri precedenti articoli: Milano, Venezia, Firenze, Parigi, Alicante, Lago di Garda, Alicante e altre che arriveranno!

Film – Joker

Una magistrale interpretazione di Joaquin Phoenix con la regia di Todd Phillips: vincitore del Leone d’oro alla 76′ Mostra del Cinema di Venezia, il film Joker ci racconta la storia di Arthur Fleck, comico fallito che vive in un ambiente difficile e si scontra con i mali della società di oggi: bullismo, degradazione, superficialità, indifferenza.
La pazzia alimentata dallo scherno, dalle umiliazioni, dalle bugie.

Film vietato ai minori di anni 14 per i contenuti e le scene forti, non ha nulla a che vedere con il fumetto o i supereroi.

Un film da non perdere e un Joaquin Phoenix da Oscar

La Giostra dei Talenti – 13 ottobre e dal 19 al 26 Ottobre 2019

Anche quest’anno l’associazione Alter Vigo invita tutti alla Giostra dei Talenti, una settimana di cultura e divertimento: musica, arte, laboratori, teatro e la Mostra del Libro.

Domenica 13 ottobre serata inaugurale dedicata al diritto di tutte le persone a sviluppare i propri talenti. 

Dal 16 al 29 Ottobre presso la sede dell’Associazione a Vigodarzere verranno proposte 20 attività ed eventi ad ingresso gratuito che si svolgeranno principalmente negli spazi della Palestra della Scuola Primaria Don Bosco. 

Un programma ricchissimo di idee, proposte e ospiti d’eccezione.
Oltre alla Mostra del Libro, la mostra fotografica “Ad Alta Risoluzione”, l’installazione artistica a cielo aperto, il dipinto a parete realizzato da Stefano Reolon, ma anche teatro, musica, laboratori per grandi e piccini.

Trovate il programma dettagliato qui

Siamo già stati ospiti dell’Associazione lo scorso marzo durante la presentazione del suo ultimo libro da parte di Antonia Arslan (leggi l’articolo) e vogliamo dare voce a questa nuova iniziativa per la particolarità degli ospiti partecipanti.

Quindi dopo un settembre intenso alla Fiera delle Parole di Montegrotto e un inizio ottobre alla Fiera delle Parole di Padova continua la maratona di eventi gratuiti a disposizione di noi cittadini.

VI ASPETTIAMO, continuate a seguirci su facebook e instagram

Libri – Shantaram – Gregory David Roberts

Un libro avventuroso, ci racconta la storia di Lin, non è il suo vero nome, lui è ricercato, è fuggito da un carcere di massima sicurezza in Australia e si è trovato per una serie di ragioni a Mumbai dove si è fatto degli amici, veri amici, ma anche dei nemici, veri nemici che gli danno la caccia, lo tradiscono, lo mandano nuovamente in galera. Viene a contatto con la mafia, viene tradito ma non sa da chi, non subito almeno, combatte, aiuta, ama, sogna, ha paura, è pur sempre un fuggitivo.

E’ anarchico, convinto che si può vivere senza regole, ma si dà agli altri, li aiuta, va a vivere nello slum per stare con loro ma poi si lega ai potenti, abbraccia la vita costosa e dannata, si droga, si annulla ma poi si rialza.

Shantaram è il soprannome che gli ha dato il suo più caro amico Prabaker che nella lingua marathi significa ”uomo di pace”

Filo conduttore è l’amore per una donna ma anche lei fugge dal suo passato. Loro si cercano ma si respingono, non possono cedere, non possono scoprirsi, il mistero rende tutto difficile da capire, fino all’ultima pagina.

E’ quel libro che inizi a leggere e da cui non riesci a staccarti, è scritto con così tanti dettagli che ti sembra di esserci, nello slum o nei magnifici palazzi o a bordo di macchine costose. Ti sembra di conoscere i personaggi e di vivere le loro passioni, le loro paure, il tradimento.

Da leggere, su carta o in digitale