Cosa fare nel week end – Il Lago di Garda – Tenno

Si avvicina un nuovo week end e siete indecisi tra il mare, la città d’arte o la maratona culinaria.
Oggi vi porto al Lago di Garda ma non nelle solite splendide località che magari avete già visitato, bensì sulla parte nord, a Riva del Garda e più precisamente a Tenno, un borgo medievale a 428 mt di altezza dal quale si possono godere panorami mozzafiato sia di giorno che di sera.

Distante solo 8 Km dalla turistica e sempre affollata Riva del Garda, Tenno è raggiungibile anche con i mezzi pubblici ed è la meta ideale per una vacanza all’insegna del relax, dell’aria pulita e degli sport all’aria aperta.

Un week end a Tenno vi offre la possibilità di lunghe passeggiate sempre con il lago sullo sfondo, attraverso i caratteristici borghi.

Tra questi, vi segnaliamo Canale di Tenno, considerato uno dei borghi più belli d’Italia e sede della Casa degli artisti, un luogo magico dove gli artisti da tutto il mondo si incontrano per scambiarsi idee, per dipingere, comporre, esprimere la loro creatività.

Poco lontano si trova il Lago di Tenno, un’oasi di pace e tranquillità, luogo molto amato dai residenti e dai turisti dove poter passeggiare, andare in bicicletta o semplicemente godersi il sole e il panorama.

E dopo una giornata di sport e fatiche è d’obbligo assaggiare i piatti tipici del posto, uno su tutti la carne salada.
Avete solo l’imbarazzo della scelta, dai ristoranti di lusso fronte lago alle locande tipiche della zona, da scoprire visitando i borghi.

Che aspettate? per tutte le info https://www.visittrentino.info/it

Seguite il nostro blog e la nostra pagina facebook se volete altre idee su week end o vacanze li trovate qui: Parigi, Milano, Venezia, Matera, Firenze o la campagna.

Dove vado in vacanza – Berlino

Dopo Parigi, Valencia e Alicante, andiamo a Berlino!
In questi giorni la città celebra un anniversario importante ovvero i 30 anni dalla caduta del Muro che per anni è stato un confine invalicabile e che finalmente il 9 Novembre 1989 è stato abbattuto.

La città è ricchissima di storia ed ha mantenuto intatti i segni tangibili di ciò che la bruttezza umana è stata in grado di compiere.

Ma andiamo per gradi, innanzitutto il volo aereo, da prenotare possibilmente in anticipo rispetto alla data scelta per risparmiare sulle tariffe.
Dall’Italia l’aeroporto di arrivo è il Schoenefeld, ad un’ora circa dal centro città, raggiungibile con il treno S9 direzione Alexanderplatz (lo trovate appena fuori, basta seguire le indicazioni). I biglietti si acquistano alle macchinette, ricordatevi di vidimarli perchè salgono spesso i controllori.

Una volta arrivati ad Alexanderplatz la metropolitana e gli autobus urbani vi portano più o meno ovunque, il servizio di trasporto pubblico è molto ben servito.

Cosa visitare? Il suggerimento che do sempre, soprattutto se la vacanza è di pochi giorni, è di prendere il ‘Sightseen Bus‘ e scendere nei luoghi più famosi e conosciuti; nei giorni successivi ci potete tornare con calma scegliendo quelli che vi sono più piaciuti.

KaDeWe, il mall più grande di Berlino, da visitare!

Da non perdere: la visita alla cupola del Bundestag, il parlamento tedesco.
Il palazzo del Reichstag di Berlino, inaugurato nel 1894, fu costruito come sede per le riunioni del parlamento del Reich tedesco e tornò ad essere la sede del parlamento tedesco nel 1999. La visita è gratuita ma è obbligatoria la prenotazione e all’ingresso è richiesto il documento di identità.

Se volete apprezzare l’architettura di alto livello la vostra meta è Postdam Platz, la piazza desolata finchè c’era il Muro e rinata dal 1990: La Kollhoff Tower, La Bahntower, Il Sony Center, il grattacielo ideato da Renzo Piano, sede dell’agenzia di rating “PricewaterhouseCoopers” una concentrazione di luci, colori, ristoranti e locali, aperti fino a sera tardi.

Se viaggiate con bagaglio a mano eccovi alcuni consigli pratici

Seguite il nostro blog per trovare idee sempre nuove e la nostra pagina facebook

Cosa fare nel week end – Firenze

State pensando ad un week end a Firenze e non sapete come organizzarvi….il treno è sicuramente il mezzo più veloce, la stazione è proprio in centro quindi una volta arrivati, ci siete!!! senza problemi di parcheggio o altro stress. Quando acquistate il biglietto verificate le tante offerte disponibili, a volte si trovano delle occasioni molto vantaggiose.

Una volta arrivati a destinazione, beh avete solo l’imbarazzo della scelta! Firenze è una delle città più ricche di storia ma anche perfetta per chi ama la movida.

All’ora di pranzo dovete provare il Mercato Centrale, una concentrazione di gusti, sapori e colori per tutti i gusti, ovviamente in pieno centro, quindi raggiungibile a piedi. Per arrivarci cliccate qui: https://goo.gl/maps/6DBs8eadeQD2

e alla sera? vi consiglio un locale tipico toscano, accogliente e con ottimo cibo.
Trattoria Sant’Agostino, ovviamente in centro così non serve l’auto.

Seguite il nostro blog e la nostra pagina facebook, se volete altre idee su week end o vacanze li trovate qui: Parigi, Milano, Venezia, Matera, gite al lago o in campagna.

Cosa fare nel week end – Matera

Siamo prossimi ad un week end lungo, avete già deciso cosa fare?

Se non ci siete ancora stati vi suggerisco di visitare Matera, capitale della cultura 2019
Il paesaggio mozzafiato dei sassi merita sicuramente una visita.

Come fare per arrivarci? Io ho preso l’aereo fino a Bari ma ci sono anche i treni molto comodi: prendendo la cuccetta partite la sera e arrivate la mattina dopo riposati e pronti ad immergevi in questa città davvero fantastica.
Se scegliete l’aereo, una volta arrivati all’aeroporto di Bari trovate le navette che in un’ora raggiungono la città dei sassi. Per conoscere gli orari ed acquistare i biglietti cliccate qui.
Il biglietto A/R costa euro 6,80 a persona.

Vi consiglio, prima di partire, di prenotare una guida turistica: visitare la città con un esperto vi permette di apprezzare meglio i siti e capire le dinamiche dei luoghi, della loro genesi, della loro trasformazione. E il giorno successivo potete ripercorrere gli stessi itinerari con una conoscenza e consapevolezza del luogo più approfondita.

A Matera ci sono moltissime guide e molte le indicazioni per prenotarle ma vi consiglio di farlo da casa per non rischiare di trovarvi in gruppi troppo numerosi.
La nostra bravissima e preparatissima guida, che mi sento di consigliarvi, si chiama Daniela Alò e la trovate al 338 8777127.

Fatto tutto questo siete pronti per immergervi nella città dei Sassi!

Appena arrivate a Piazza Matteotti guardate alla vostra sinistra e troverete la prima delle 5 sculture di Salvador Dalì. Per tutto il 2019, le opere del famoso artista spagnolo sono disponibili lungo un percorso che si snoda tra le strade della città.
Da non perdere assolutamente la mostra che Matera dedica a Dalì: nel complesso di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci, due chiese rupestri situate una sopra all’altra, la Persistenza degli Opposti ci svela le opere, i disegni, le miniature, il talento del grande artista.

Dopo la mostra, una tappa obbligatoria è a Piazza Duomo dove la bianchissima Cattedrale spicca sulla città. Siamo nella Civitas, il colle sopra i sassi dal quale si può ammirare uno spettacolo unico al mondo, unico nel suo genere, che cambia colore ad ogni ora del giorno a seconda di dove si trova il sole, che si tinge di arancio nel tardo pomeriggio e si illumina la sera.

A sinistra del Duomo c’è il Sasso Baresano, a destra il Sasso Caveoso, un saliscendi di gradini, terrazze, case, botteghe, negozi, B&B, chiese, tutto ricavato all’interno delle rocce di tufo.

Girando tra i sassi si trovano le installazioni di artisti famosi che espongono le loro opere.
Durante il nostro soggiorno abbiamo ammirato ”Segni e Sogni” 100 galline in terracotta policroma della pittrice, scultrice, ceramista Francesca Pastore

Da non perdere la cucina: piatti tipici, pane appena sfornato, taglieri di formaggi e salumi

E per finire, un grazie a Patrizia e allo splendido B&B che ci ha ospitato. Ottima posizione, indimenticabile colazione, vista fantastica.

Se andate per il week end e viaggiate con il bagaglio a mano ecco alcune istruzioni pratiche

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla nostra pagina facebook e lasciate i vostri commenti.

Se volete scoprire altre destinazioni dove trascorrere un week ed o una vacanza ecco i nostri precedenti articoli: Milano, Venezia, Firenze, Parigi, Alicante, Lago di Garda, Alicante e altre che arriveranno!

Mostra del Cinema di Venezia – 76′ edizione

E anche quest’anno, tradizione rispettata!

La Mostra del Cinema di Venezia è una vetrina di colori, personaggi, musica, eccentricità.
Camminare in lungo e in largo ti fa sentire parte della scena, di fa sognare di essere protagonista di quel mondo sfavillante e irraggiungibile.

Ti permette di vedere da vicino attori e attrici ma anche registi, cameramen, truccatori, gente che corre in su e in giù con valigette multicolori, accrediti al collo, macchine fotografiche.

E poi ci sono le persone come te, quelle che sono a caccia di un autografo o di un selfie con il proprio beniamino, e che aspettano ore sotto il sole o sotto la pioggia per avere il posto in prima fila o affacciate alla terrazza davanti all’Hotel Excelsior per vedere chi arriva con i motoscafi.

A proposito di Hotel Excelsior non perdetevi il giro all’interno, lì è molto facile vedere volti noti oltre ad ammirare e attraversare l’immenso salone ed uscire sulla terrazza che si affaccia sulla spiaggia.

La Mostra del Cinema di Venezia è sogno, è poesia, è fantasia, ma si può fare!!!
Si può essere protagonisti!

Come ci sia arriva?
Sicuramente il modo più veloce ed economico è il treno.
Una volta arrivati e usciti dalla stazione, proprio di fronte, c’è l’imbarco C della linea 5.1 che vi porta direttamente al Lido.

Arrivati al Lido potete fare la bellissima passeggiata lungo via Santa Maria Elisabetta e girare poi a destra in via Lungomare Guglielmo Marconi (circa 30 minuti a piedi) oppure prendere il bus dedicato che in 8 minuti vi porta all’ingresso della mostra.

Se invece arrivate con l’auto, dovete prendere sempre il vaporetto linea 5.1 ma all’imbarco B di Piazzale Roma (quando scendete le scale e di fronte avete le biglietterie, girate a sinistra e percorrete lo stabile fino alla fine, girate ancora a sinistra, passate il piccolo tunnel e trovate l’imbarco B)

Per rientrare dal Lido (o per andare ma solo se arrivate dopo le 16,30) durante tutta la durata della mostra c’è la linea MC dedicata, in partenza direttamente dalla Mostra del Cinema. L’imbarco è a circa 300 metri sulla destra del Palazzo del Casinò

Fidatevi, è un’esperienza magnifica!

Fatto tutto questo è tempo di film! se volete vedere un film in particolare vi consiglio di acquistare il biglietto on-line qualche giorno prima, altrimenti se vi basta vivere la magica atmosfera della Sala Grande (dove spesso attori e registi sono presenti) o delle altre sale altrettanto emozionanti, allora andate al botteghino e chiedete la disponibilità all’ora che preferite. Ricordate che i film sono sempre in lingua originale, sottotitolati.

E se alla visita alla Mostra unite qualche giorno di vacanza a Venezia o approfittate per vedere le altre Isole che la circondano, cercate i nostri post precedenti qui!