Spunti e idee… per il tempo libero – dove vado in vacanza

Un weekend alle porte e non hai ancora deciso dove andare?
Ecco i nostri Spunti e idee per il tempo libero.
Dove vado in vacanza

Leggi il nostro articolo su Firenze e quando l’hai visitata, se ti va, condividi con noi le tue foto!!

Spunti e idee… per il tempo libero – dove vado in vacanza

Viaggi organizzati da Programma di viaggio

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Per ricevere in tempo reale i nuovi articoli iscriviti al sito (casella in basso a destra, basta l’indirizzo email), metti ‘mi piace‘ alla pagina facebook o seguici sulla pagina Instagram

VAN GOGH E I MALEDETTI – FIRENZE DALL’1 AGOSTO ALL’11 OTTOBRE 2020

Bellissima mostra multimediale a Firenze alla Cattedrale dell’Immagine, nel Complesso di Santo Stefano al Ponte.
Van Gogh e i maledetti, Paul Cézanne, Paul Gauguin, Henri de Toulouse-Lautrec, Chaïm Soutine e Amedeo Modigliani.

All’interno della Cattedrale dell’Immagine un racconto digitale che ci fa immergere in un turbinio di emozioni, tra colori e immagini di uno degli artisti più conosciuti e amati di tutti i tempi, a cui fanno da cornice le opere di alcuni grandi pittori del suo tempo, altrettanto eccentrici e anticonformisti.

Ad arricchire e completare l’esperienza le postazioni Oculus per sperimentare la realtà virtuale 3D di un viaggio sensoriale all’interno di alcuni famosi quadri e l’avvolgente ed emozionante caleidoscopio d’immagini della “sala degli specchi”.

La sala degli specchi

Per info e biglietti cliccate qui

E ora venite con noi a scoprire la magia che questi personaggi così amati e criticati sanno donarci…

E siccome non si vive di sola arte….se volete mangiare qualcosa immersi nel centro della città vi suggerisco Amblè, un piccolo locale accogliente, centralissimo e vicino a Santo Stefano, suggeritomi da un’amica, dove bere uno spritz o consumare un pasto leggero. Lo trovate qui

Da ultimo, una visita alla città di Firenze che merita sempre e comunque e per questo vi rimandiamo al nostro articolo precedente che trovate qui

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Per ricevere in tempo reale i nuovi articoli iscriviti al sito (casella in basso a destra, basta l’indirizzo email), metti ‘mi piace‘ alla pagina facebook o seguici sulla pagina Instagram

Marina Abramovic – Palazzo Strozzi – 21 settembre 2018 – 20 gennaio 2019

Se ti sei perso l’evento lo scorso autunno, ecco qui un riassunto della mostra:

Una delle personalità più celebri e controverse dell’arte contemporanea ha offerto al pubblico alcune delle sue performance più significative attraverso un gruppo di performer, formati e preparati secondo il metodo Abramović, assolutamente all’altezza del ruolo.

Una delle opere più intense ed emozionanti è The Artist is Present – presentata al  MoMA di New York nel 2010, in cui per più di 700 ore nell’arco di 3 mesi, Marina Abramovic ha fissato muta e immobile 1675 persone che si sono avvicendate davanti a lei. Emozionante e cliccatissimo l’incontro inaspettato con Ulay, suo compagno nella vita per 12 anni.

Guarda il video MOMA NY 2010

A Palazzo Strozzi durante i 4 mesi di durata della mostra è stato possibile vivere in prima persona l’esperienza di ‘’The Artist is present‘’ guardarsi negli occhi senza parlare. tra persone che non si conoscono, per un tempo indefinito, ma anche sperimentare Imponderabilia, Counting the Rice Luminosity, o Transitory Objects…. forti emozioni inaspettate….

Imponderabilia (1977)

The house with the ocean view

Counting the Rice Luminosity

Art Must Be Beautiful/Artist Must Be Beautiful (1975) 
The Freeing Series (MemoryVoiceBody, 1975). 
Rhythm (1973-1975)

The Lovers(1988) 

Transitory Objects (1995-2015)

Per saperne di più guarda questi video:

Marina Abramovic a Firenze, settembre 2018

Vancouver 2015

Nell’atrio centrale di Palazzo Strozzi era esposto il furgone Citroën in cui Marina Abramovic e Ulay hanno vissuto per un periodo e che consideravano la loro casa.

Attendiamo di scoprire cosa ci riserva Marina Abamovic nel prossimo futuro…..rimanete in questo blog

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Per ricevere in tempo reale i nuovi articoli iscriviti al sito (casella in basso a destra, basta l’indirizzo email), metti ‘mi piace‘ alla pagina facebook o seguici sulla pagina Instagram

Dove vado in vacanza – Firenze

Dove vado in vacanza?

Oggi vi proponiamo un week end, ma anche una settimana se vi è possibile, a Firenze.

Dove vado in vacanza, come ci arrivo, cosa mi porto?

Sono un pò le classiche domande che ci facciamo quando dobbiamo pensare a
dove vado in vacanza?

Raggiungere Firenze non è difficile, il treno è sicuramente il mezzo più veloce, la stazione è proprio in centro quindi una volta arrivati, ci siete!!! senza problemi di parcheggio o altro stress.

Quando acquistate il biglietto verificate le tante offerte disponibili, a volte si trovano delle occasioni molto vantaggiose soprattutto se prenotate in anticipo.

Una volta arrivati a destinazione, beh avete solo l’imbarazzo della scelta!

Firenze è una delle città più ricche di storia ma anche perfetta per chi ama la movida.

All’ora di pranzo dovete provare il Mercato Centrale, una concentrazione di gusti, sapori e colori per tutti i gusti, ovviamente in pieno centro, quindi raggiungibile a piedi. Per arrivarci cliccate qui

e alla sera? vi consiglio un locale tipico toscano, accogliente e con ottimo cibo.
Trattoria Sant’Agostino, ovviamente in centro così non serve l’auto.

Ovviamene ho segnalato solo un paio di posti ma la città è piena di locali tradizionali per tutti gusti e tutte le tasche, anzi, se ne avete qualcuno da segnalare, scriveteci!

Risolto l’argomento cibo iniziamo il nostro tour!

Suggerisco sempre, per vedere tante cose in poco tempo, il City Sightseeing, il bus rosso con il quale potete girare la città e decidere dove scendere e cosa visitare.

Firenze, come tutte le grandi città, non è visitabile in un solo week end quindi prima di partire preparate un programma di cosa vorreste vedere in modo da concentrarvi su quello, poi, strada facendo, scoprirete altre bellissime cose per la volta successiva.

Tra i monumenti e le chiese non potete perdere il Duomo ovvero la Cattedrale di Santa Maria del Fiore e soprattutto dovete salire sulla Cupola del Brunelleschi che, da sola, merita una vista a #Firenze. (463 scalini …un pò impegnativa ma merita!)
Nella stessa piazza c’è l’altrettanto bello e imponente Campanile di Giotto, alto 84 metri (si sale con l’ascensore), altra tappa obbligatoria per godere della magnifica vista sulla città.
Per entrambe vi consiglio la prenotazione, ci sono spesso lunghe file sia alla biglietteria che all’ingresso.

Tra le chiese, da visitare anche la Basilica di Santa Maria Novella, la Basilica di Santo Spirito, le Cappelle Medicee, solo per citarne alcune tra le più famose.

E poi i palazzi, Palazzo della Signoria, Palazzo Pitti, Palazzo Strozzi, ognuno per motivi diversi ma assolutamente da visitare.

E, come definisco altre città altrettanto ricche di storia, #Firenze è un museo a cielo aperto e camminare in lungo e in largo per le strade, magari perchè abbiamo deciso all’ultimo momento di visitarla, riempie gli occhi e il cuore.

Non manca la vita notturna, i bar, i locali tipici, moltissimi nei vicoletti che si aprono tra una strada principale e l’altra, insomma, se ancora non l’avete vista organizzate un fine settimana e andatela a scoprire. Se invece la conoscete, raccontateci qualche aneddoto, svelateci qualche posto dove mangiare o dormire o semplicemente bere uno spritz in compagnia.

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Per ricevere in tempo reale i nuovi articoli iscriviti al sito (casella in basso a destra, basta l’indirizzo email), metti ‘mi piace‘ alla pagina facebook o seguici sulla pagina Instagram