PELLESTRINA E IL LIDO DI VENEZIA IN BICICLETTA

Siete mai stati a Pellestrina? E soprattutto, ci siete mai stati in bicicletta? E’ un’esperienza che ho fatto qualche anno fa e che mi è rimasta nel cuore, così ho riunito un po’ di amici e siamo partiti all’avventura.

Si arriva a Chioggia con l’auto che vi consiglio di parcheggiare al multipiano Giove, comodo ed economico.  Trovi qui le indicazioni per arrivare.

Usciti dal parcheggio, direzione centro, una passeggiata di circa 15 minuti lungo la zona pedonale di Corso del Popolo, tra negozi, bar e ristoranti vi porta a Chioggia Vigo, all’attracco del vaporetto nr. 11

Consiglio spassionato, arrivate una decina di minuti prima della partenza del vaporetto perché, soprattutto la domenica e i giorni festivi è molto affollato e si rischia di non poter salire.

Trovate gli orari del vaporetto qui; ricordate di portare con voi la Carta Venezia per pagare il biglietto ridotto (da Chioggia a Pellestrina costa euro 1,50 solo andata per i possessori di Carta Venezia, euro 5,00, solo andata, per chi ne è sprovvisto)

E la bici? Se siete appassionati di bicicletta e volete portare la vostra è un’ottima idea ma dovete fare i conti con la folla per salire in vaporetto. Nel week end ci sono delle corse dedicate ai ciclisti ma le biciclette sono sempre tante e a volte si rischia di attendere anche un paio d’ore prima di salire (soprattutto al ritorno).

Noi abbiamo optato per l’affitto delle bici a Pellestrina e ci siamo affidati ad APE TOURS: una volta scesi dal vaporetto proseguite dritti fino alla chiesa, girate a sinistra, poi a destra nel centro abitato e a circa 500 metri trovate il cartello APE TOURS.

La proprietaria Alberta e il suo staff ci hanno accolti in modo cordiale e professionale, ci hanno fornito la piantina dell’isola e illustrato i punti più importanti da visitare.
Ve lo consiglio assolutamente. Per prenotare la vostra bici trovate qui tutti i dettagli.

Avute le biciclette e le indicazioni dei punti da visitare siamo partiti alla scoperta di questa bellissima isola bagnata dalla laguna di Venezia da una parte e dal mare Adriatico dall’altra. L’isola è lunga circa 7 km se consideriamo di partire dall’attracco del vaporetto ed è un percorso piacevole, reso speciale dai colori delle case, dei fiori, delle piazzette, della vita quotidiana che si svolge normalmente nonostante la moltitudine di turisti che arrivano dal mare con barche di tutte le dimensioni, dei tanti ciclisti e di chi passeggia lungo la via. 

A metà percorso lo spritz è d’obbligo!

Oltre a Pellestrina volevamo visitare il Lido di Venezia, quindi pranzo sotto gli alberi di El Chiosco a Santa Maria del Mare e poi al vaporetto (la fermata è proprio di fronte al locale) che in pochi minuti ci ha trasportato agli Alberoni, la parte sud del Lido di Venezia (tenendo Piazza San Marco sulla sinistra).

Arrivati al Lido abbiamo pedalato per altri 7 km fino ad arrivare all’Hotel Excelsior e all’area dove si svolge la Mostra del Cinema di Venezia. Alcuni partecipanti hanno invece preferito andare alla spiaggia e approfittare dell’ultimo bagno della stagione.

Dopo aver visitato il Lido è arrivato il momento di imboccare la via del ritorno che chissà perché sembra sempre più lunga dell’andata!!!  Abbiamo ritrovato gli amici di rientro dalla spiaggia e ci siamo diretti verso casa: 7 km dal Lido agli Alberoni, altri 7 km per riprendere il vaporetto e altrettanti all’andata, totale circa 28 km che, per chi non è abituato, non sono pochi ma meritano assolutamente di essere percorsi. E comunque i colori del tramonto non ci hanno fatto sentire la stanchezza!!

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Parliamo di vari argomenti che trattano di viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi
Accettiamo idee e commenti, scriveteci!

Alcuni esempi per il tempo libero: in Italia #visititaly: Venezia (con la barca, o il giro a bacari), la spiaggia a Pellestrina, la biciclettata a Pellestrina, Matera, Firenze, Milano, Cortina, Padova, Roma, il Lago di Garda, Tenno, (il monte Brione), Riva del Garda, Limone sul Garda, la fattoria didattica, in Europa: Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), se volete vivere un’avventura vi facciamo fare un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati: basta la mail!
Nella pagina iniziale, www.spuntieidee.com cliccate il pulsante in basso a destra o inseritela nel riquadro nero qui sotto.

Pellestrina in bicicletta – 20 settembre 2020

Una giornata all’aria aperta alla scoperta di Pellestrina.

Venite con noi a Pellestrina per una biciclettata in compagna!

Per info e prenotazioni http://www.spuntieidee.com/contatti

Pellestrina in bicicletta
Pellestrina in bicicletta

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Parliamo di vari argomenti che trattano di viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi
Accettiamo idee e commenti, scriveteci!

Alcuni esempi per il tempo libero: in Italia #visititaly: Venezia (con la barca, o il giro a bacari), la spiaggia a Pellestrina, la biciclettata a Pellestrina, Matera, Firenze, Milano, Cortina, Padova, Roma, il Lago di Garda, Tenno, (il monte Brione), Riva del Garda, Limone sul Garda, la fattoria didattica, in Europa: Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), se volete vivere un’avventura vi facciamo fare un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati: basta la mail!
Nella pagina iniziale, www.spuntieidee.com cliccate il pulsante in basso a destra o inseritela nel riquadro nero qui sotto.

Pellestrina – l’isola che dovete vedere almeno una volta!

Tutti conoscono Venezia ma spesso si tralascia e si rimanda la visita alle splendide isole della laguna veneta. Se volete saperne di più, prima di organizzare la giornata, leggete i nostri consigli, venite con noi alla scoperta di Pellestrina, l’isola lunga circa 11 Km, e larga, nel punto massimo 1,2 km.
Una lingua di terra alla base della quale si trova Ca’ Roman, istituita nel 2012 dalla Provincia di Venezia, come Riserva Regionale di Interesse Locale gestita in collaborazione con il Comune di Venezia e Lipu.
Per preservare questo habitat la spiaggia dell’isola di Pellestrina è completamente disabitata e non servita da alcuna struttura, più che in altri luoghi quindi, la presenza dell’uomo deve garantire il massimo rispetto della natura e dei suoi abitanti.

Ma questo non deve farvi desistere dal visitarla, con una minima organizzazione ci si gode una giornata di sole e un bagno ristoratore in un mare limpido.

Come arrivare a Pellestrina: raggiungete la città di Chioggia in auto (SS16) o con i mezzi pubblici e percorrete a piedi Corso del Popolo fino al terminal del vaporetto nr. 11

Da qui vi imbarcate (potete portare anche le biciclette, ma parleremo di questo in un successivo articolo). La corsa fino a Pellestrina costa € 1,50 per i possessori di Carta Venezia, altrimenti € 5,00 per chi viene da fuori. Considerate che la passeggiata dal parcheggio al terminal richiede circa 15 minuti quindi regolatevi con le partenze del vaporetto: trovate gli orari qui.

Il tragitto da Chioggia a Pellestrina dura circa 25 minuti con fermata intermedia a Cà Roman.

Una volta scesi dal vaporetto avete due scelte: o semplicemente attraversare la strada, scavallare i murazzi e stendervi al sole oppure aspettare l’autobus che di solito arriva entro pochi minuti e scegliere una della fermate, salire le scale in pietra, attraversare i murazzi e godervi la spiaggia di sabbia fine e il mare cristallino. (entro 75 minuti dalla partenza da Chioggia è sufficiente un unico biglietto)

Cosa portare a Pellestrina: consigliato un piccolo ombrellone per ripararsi dal sole e se volete una seggiola o un piccolo sdraio, il pranzo al sacco e una bottiglia di acqua corrente per togliersi il sale di dosso a fine giornata, un buon libro e ottima compagnia.
Se non volete stendervi sulla sabbia potete farlo sui ‘pennelli frangiflutti, posti in senso verticale in mezzo al mare.

Una volta rientrati, per chiudere in bellezza, lo spritz è d’obbligo!

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Parliamo di vari argomenti che trattano di viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi
Accettiamo idee e commenti, scriveteci!

Alcuni esempi per il tempo libero: in Italia #visititaly: Venezia (con la barca, o il giro a bacari), la spiaggia a Pellestrina, la biciclettata a Pellestrina, Matera, Firenze, Milano, Cortina, Padova, Roma, il Lago di Garda, Tenno, (il monte Brione), Riva del Garda, Limone sul Garda, la fattoria didattica, in Europa: Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), se volete vivere un’avventura vi facciamo fare un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati: basta la mail!
Nella pagina iniziale, www.spuntieidee.com cliccate il pulsante in basso a destra o inseritela nel riquadro nero qui sotto.