Dove vado in vacanza – Santorini

La Grecia e le sue isole:
difficile dire quale sia la più bella perché ognuna
ha un suo fascino e una sua caratteristica.
Di sicuro però l’isola di Santorini merita
un capitolo a parte perché unica nel suo genere.
Dove vado in vacanza

”Una volta nella vita bisogna vedere Santorini”
poi quasi di sicuro ci si torna!!!

Di forma semicircolare, come una C rovescia, l’isola è di origine vulcanica e
proprio un’eruzione attorno al 1600 a.c. l’ha completamente
distrutta e ricoperta di cenere;
eruzioni successive hanno fatto collassare
la caldera regalandoci quello che oggi
è uno dei paesaggi più emozionanti.

Nel 1967 gli archeologi hanno riportato alla luce un’antica città quasi completamente intatta e coperta da ceneri.
Il ritrovamento dell’isola è stato catalogato
come tra i più importanti nella storia dell’archeologia.

L’eruzione pare abbia ispirato i miti greci e fornito la base
o almeno l’ispirazione a Platone per la
narrazione del mito di Atlantide

Si ipotizza che la mitica isola di Atlantide 
possa venire identificata con Santorini.

Ma andiamo per gradi: sicuramente il periodo migliore per visitarla è da Maggio a Settembre, il clima caldo, secco e ventilato offre una gamma di colori in contrasto fra cielo e mare che fanno a gara con i colori del tramonto la sera.

L’isola è molto piccola, solo una ventina di km di lunghezza, le spiagge e le località più suggestive sono facilmente raggiungibili con lo scooter o le auto di piccola cilindrata che potete noleggiare lungo la strada o vicino ai rispettivi alberghi.

Ricordate che essendo l’isola di origine vulcanica la sabbia è scura e caldissima: le ciabatte o le scarpette da scoglio sono indispensabili per camminare.

La parte sud dell’isola è meno suggestiva dal punto di vista paesaggistico ma è lì che ci sono le spiagge di sabbia scusa facilmente raggiungibili anche a piedi.
Una delle località a sud est dell’isola è Perissa,
famosa per la sua spiaggia di sabbia nera lunga 8 km
e per i locali alla moda aperti fino a tarda notte.

La parte nord invece è sicuramente quella che vi dà gioia agli occhi e quella più frequentata dai turisti perché ricca di negozi e ristoranti
ma essendo costruita sulla roccia, se alloggiate lì,
vi serve sicuramente un mezzo per raggiungere le spiagge.

Le località più famose sono Imerovigli e Firostefani,
Fira, la capitale dell’isola,
e Oia, il punto più alto dell’isola
che guarda direttamente sulla caldera
e dal quale non vi muovereste più perché il panorama
che regala, a qualsiasi ora del giorno,
toglie veramente il fiato.

Da non perder anche le escursioni nelle due isole di fronte a Santorini,
Thirassia e Nea Kameni,
raggiungibili in giornata con il ferry.

L’isola di Thirassia è abitata ed è circondata da un mare se possibile ancora più blu di quello di Santorini, ricca di ristoranti e localini in riva al mare offre una giornata in piena libertà circondati solo dall’acqua e dai colori del cielo.

Nea Kameni invece è un’isola vulcanica non abitata, composta solo da rocce, comunque suggestiva perché vi sembra di essere letteralmente dentro al vulcano: d’estate la temperatura percepita è altissima,
non dimenticate il cappello e tanta acqua.

Non vi resta che correre in agenzia e prenotare il vostro volo.

Dove vado i vacanza

Seguite i nostri consigli must have per il vostro viaggio

Se vuoi leggere altri spunti di viaggio cerca dove vado in vacanza nel box sotto o clicca qui

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Per ricevere in tempo reale i nuovi articoli iscriviti al sito (casella in basso a destra, basta l’indirizzo email), metti ‘mi piace‘ alla pagina facebook o seguici sulla pagina Instagram