Dove vado in vacanza – Napoli

”Vedi Napoli e poi muori” dice il detto popolare: io l’ho visitata e vi dico ”Vedi Napoli e poi…ci torni!!!!”

Visitare Napoli è un’esperienza: di colori, di suoni, di paesaggi, di buon cibo, di palazzi, di architettura, di storia, di superstizioni, di leggende. Tutto mescolato assieme in un crescendo di emozioni che provo a trasferirvi con le foto scattate durante il mio viaggio di 4 giorni nella città partenopea, che prende il suo nome dalla dea Partenope, una delle tre sirene a cui resistette Ulisse e che, leggenda racconta, morì dove oggi sorge il Castel dell’Ovo.

Raccontarvi di quattro giorni, vissuti intensamente, in un solo articolo non è possibile, pertanto troverete qui una prima parte, a seguire le altre.
Rimanete sul nostro blog, http://www.spuntieidee.com spunti e idee per il vostro tempo libero.

Iniziamo con i colori: il cielo, di un azzurro così intenso che illumina quello che c’è attorno, il panorama semplicemente mozzafiato e i palazzi che costituiscono un patrimonio ricchissimo di storia artistica, architettonica e civile formatosi nell’arco di almeno otto secoli.

Mangiare a Napoli è un’altra esperienza; pasta, carne, pesce, pizza, le bruschette, o’cuoppo, le zeppoline, la sfogliatella, il babà, la pastiera, perfino il caffè ha un sapore speciale: il tutto condito con la gentilezza e la simpatia del personale. Insomma se decidete di visitare Napoli sappiate che oltre ai souvenir vi portare a casa qualche chilo in più (ma ne vale la pena!)

Ecco alcune foto a testimonianza:
Trattoria Medina, vicinissima a Piazza del Plebiscito, ottima cucina e personale accogliente:

Ristorante ‘A Canzuncella sempre in zona centro: locale tipico, ottima cucina, musica dal vivo con Canzoni napoletane, personale accogliente e simpaticissimo.

Pizzeria ‘O Munaciello, Piazza del Gesù Nuovo (davanti la chiesa), piatti tipici napoletani, pizza, personale cortese e disponibile.

Ristorante pizzeria Rosolino, sul lungomare di Napoli, poco distante da Castel dell’Ovo, anche qui specialità della cucina napoletana e pizze per tutti i gusti.

A tutto questo aggiungete i dolci, una delizia che non si può fare a meno di provare. In ogni strada ci sono pasticcerie, negozi, locali di tutti i tipi che vendono leccornie da far girare la testa.

Rimanete sul nostro sito per la seconda parte del viaggio, alla scoperta di Napoli sotterranea, le chiese, il Decumano, Spaccanapoli, San Gregorio Armeno, la via dei presepi, Piazza San Domenico, Posillipo, il lungomare Caracciolo e tante curiosità.
Abbiamo visitato anche la Reggia di Caserta, a breve uscirà l’articolo dedicato.

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Parliamo di vari argomenti che trattano viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi
Accettiamo idee e commenti, scriveteci!

Alcuni esempi per il tempo libero: in Italia #visititaly: Venezia (con la barca, o il giro a bacari), la spiaggia a Pellestrina, la biciclettata a Pellestrina, Matera, Firenze, Milano, Napoli, Cortina, Padova, Roma, il Lago di Garda, Tenno, (il monte Brione), Riva del Garda, Limone sul Garda, Tremosine, la fattoria didattica, in Europa: Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), se volete vivere un’avventura vi facciamo fare un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati: basta la mail!
Nella pagina iniziale, www.spuntieidee.com cliccate il pulsante in basso a destra o inseritela nel riquadro nero qui sotto.

MUSME – MUSEO DI STORIA DELLA MEDICINA

Da Ottobre, a grande richiesta, il MUSME – Museo di storia della medicina – riapre le visite guidate infrasettimanali per le scuole e i gruppi, nel pieno rispetto delle norme anti-covid.

Se ancora non lo avete visitato organizzate una visita, il museo è aperto tutti i sabati e le domeniche.
All’interno troverete un’ampia divulgazione sia storica che scientifica, percorsi interattivi alla scoperta del corpo umano, dei suoi organi e delle loro funzioni.

Per maggiori info trovate qui il nostro precedente articolo e se venite a Padova per il week end ecco alcuni consigli su cosa vedere e cosa visitare.

Musme - Museo della storia della medicina - Padova
Musme – Museo della storia della medicina – Padova

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Parliamo di vari argomenti che trattano viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi
Accettiamo idee e commenti, scriveteci!

Alcuni esempi per il tempo libero: in Italia #visititaly: Venezia (con la barca, o il giro a bacari), la spiaggia a Pellestrina, la biciclettata a Pellestrina, Matera, Firenze, Milano, Napoli, Cortina, Padova, Roma, il Lago di Garda, Tenno, (il monte Brione), Riva del Garda, Limone sul Garda, Tremosine, la fattoria didattica, in Europa: Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), se volete vivere un’avventura vi facciamo fare un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati: basta la mail!
Nella pagina iniziale, www.spuntieidee.com cliccate il pulsante in basso a destra o inseritela nel riquadro nero qui sotto.

Turista nella mia città – PADOVA parte 2

La cosa ha sorpreso me per prima!, tantissime visualizzazioni sul precedente articolo ‘Turista nella mia città”, un grazie a tutti voi che avete commentato e apprezzato le foto.

E allora come non pubblicarne di nuove, per arricchire l’album e soprattutto la curiosità di conoscere una città che (forse) non avete ancora visitato.

Sapevate che Padova è conosciuta (anche) per i 3 senza:

il Santo senza nome: da noi si dice ”vado al Santo” e anche i turisti chiedono del ”Santo” riferendosi alla Basilica di Sant’Antonio, considerata una delle più grandi chiese del mondo, visitata annualmente da oltre 6,5 milioni di pellegrini, che ne fanno uno dei santuari più venerati del mondo cristiano. All’interno della Basilica sono custodite le reliquie di Sant’Antonio e la sua tomba.
Il 13 Giugno si festeggia ”Il Santo” con una processione di fedeli provenienti da tutto il mondo. Quest’anno, a causa del coronavirus, questo non è stato possibile ma la città ha voluto comunque commemorare il suo patrono portando la statua in volo sopra la città e organizzando la festa con il concerto dei SummertimePadova Rompe il Silenzio. Clicca qui per le immagini e il video.

Il Prato senza erba, Prato della Valle, la cui circonferenza esterna di circa 1,5 km ospita tutti i sabati il mercato all’aperto e ogni terza domenica del mese il mercato dell’antiquariato.
La grande piazza è circondata da 78 statue che ricordano figure di spicco che hanno avuto un legame con la città: professori universitari, artisti, condottieri o ex governanti della città, e ospita, al centro, l’Isola Memmia e la fontana costruita nel 1926.

Il Caffè senza porte, lo storico Caffè Pedrocchi in pieno centro città, dove è possibile gustare l’ottimo caffè ma anche organizzare pranzi e cene con amici, ascoltare musica d’estate, all’aperto e visitare il piano nobile.

Ma cosa fare a Padova nel tempo libero, dopo il lavoro, dopo una giornata in giro per musei, nel week-end? Avete solo l’imbarazzo della scelta! Innanzitutto non può mancare uno spritz nelle piazze

ma nemmeno i piatti tipici della cucina veneta in uno dei tanti locali caratteristici del centro storico, spesso all’interno di giardini circondati da piante e fiori dai mille colori.

Se decidete di fermarmi in città per una settimana dovete assolutamente visitare le Ville Venete, percorrendo la strada provinciale che da Padova vi porta a Venezia e/o, dalla parte opposta, i Colli Euganei

Parleremo di questi due itinerari in un prossimo articolo

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Parliamo di vari argomenti che trattano viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi
Accettiamo idee e commenti, scriveteci!

Alcuni esempi per il tempo libero: in Italia #visititaly: Venezia (con la barca, o il giro a bacari), la spiaggia a Pellestrina, la biciclettata a Pellestrina, Matera, Firenze, Milano, Napoli, Cortina, Padova, Roma, il Lago di Garda, Tenno, (il monte Brione), Riva del Garda, Limone sul Garda, Tremosine, la fattoria didattica, in Europa: Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), se volete vivere un’avventura vi facciamo fare un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati: basta la mail!
Nella pagina iniziale, www.spuntieidee.com cliccate il pulsante in basso a destra o inseritela nel riquadro nero qui sotto.

Turista nella mia città – PADOVA

Succede sempre così, ci entusiasmiamo per ”l’erba del vicino che è sempre più verde” e non ci accorgiamo di avere altrettante meraviglie sotto gli occhi.
Oggi vi porto nella mia città, Padova, una provincia di medie dimensioni a nord est dell’Italia, ricca di storia e di tradizioni.
Padova vanta la seconda Università più antica d’Italia (1222), è considerata una delle università più prestigiose d’Europa e dal 2019 è entrata nelle top 100 mondiali.

Padova è famosa per la Basilica di Sant’Antonio, eretta nel 1231, meta ogni anno di visitatori da tutto il mondo, per la grande piazza di Prato della Valle che con i suoi 1450 metri di circonferenza esterna e 78 statue che circondano l’Isola Memmia è considerata fra le piazze più grandi d’Europa, per il Caffè Pedrocchi, storico caffè inaugurato nel 1831, sede oggi di un prestigioso bar e luogo di eventi, mostre, concerti, soprattutto d’estate.

Impossibile non citare la Cappella degli Scrovegni, dipinta da Giotto tra il 1303 e 1305, capolavoro assoluto che non potete perdere se venite a Padova. Per prenotazioni cliccate qui

Altra chiesa famosa in città, il Duomo, nell’omonima piazza e soprattutto il Battistero nel quale potrete ammirare un capolavoro di Giusto de Menabuoi.

E poi ci sono le ”piazze”, Piazza delle Erbe, Piazza della Frutta, Piazza dei Signori, una moltitudine di colori e di persone, il mercato di frutta e verdura ma anche tantissime bancarelle di abbigliamento, oggettistica, sementi, fiori e chi più ne ha più ne metta.

Fiore all’occhiello (uno dei tanti) il mercato ‘Sotto il Salone’ il mercato coperto più antico d’Europa, ubicato sotto il Palazzo della Ragione, dove i padovani si recano per la spesa di tutti i giorni, per incontrare gli amici e bere lo ‘spritz’.

Non mancano i musei, uno fra tutti, il MUSME, il Museo della medicina (leggete qui il nostro articolo)

Raggiungere Padova è semplice, se arrivate in auto, il centro è a pochi chilometri dai caselli autostradali, la stazione ferroviaria è in centro e a circa un’ora di auto o di bus si trovano gli aeroporti di Venezia e Treviso.

Rimanete sul nostro blog per conoscere gli altri punti turistici della città e i suoi dintorni.

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Parliamo di vari argomenti che trattano viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi
Accettiamo idee e commenti, scriveteci!

Alcuni esempi per il tempo libero: in Italia #visititaly: Venezia (con la barca, o il giro a bacari), la spiaggia a Pellestrina, la biciclettata a Pellestrina, Matera, Firenze, Milano, Napoli, Cortina, Padova, Roma, il Lago di Garda, Tenno, (il monte Brione), Riva del Garda, Limone sul Garda, Tremosine, la fattoria didattica, in Europa: Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), se volete vivere un’avventura vi facciamo fare un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati: basta la mail!
Nella pagina iniziale, www.spuntieidee.com cliccate il pulsante in basso a destra o inseritela nel riquadro nero qui sotto.

Cosa fare nel week end – Matera

Siamo prossimi ad un week end lungo, avete già deciso cosa fare?

Se non ci siete ancora stati vi suggerisco di visitare Matera, capitale della cultura 2019
Il paesaggio mozzafiato dei sassi merita sicuramente una visita.

Come fare per arrivarci? Io ho preso l’aereo fino a Bari ma ci sono anche i treni molto comodi: prendendo la cuccetta partite la sera e arrivate la mattina dopo riposati e pronti ad immergevi in questa città davvero fantastica.
Se scegliete l’aereo, una volta arrivati all’aeroporto di Bari trovate le navette che in un’ora raggiungono la città dei sassi. Per conoscere gli orari ed acquistare i biglietti cliccate qui.
Il biglietto A/R costa euro 6,80 a persona.

Vi consiglio, prima di partire, di prenotare una guida turistica: visitare la città con un esperto vi permette di apprezzare meglio i siti e capire le dinamiche dei luoghi, della loro genesi, della loro trasformazione. E il giorno successivo potete ripercorrere gli stessi itinerari con una conoscenza e consapevolezza del luogo più approfondita.

A Matera ci sono moltissime guide e molte le indicazioni per prenotarle ma vi consiglio di farlo da casa per non rischiare di trovarvi in gruppi troppo numerosi.
La nostra bravissima e preparatissima guida, che mi sento di consigliarvi, si chiama Daniela Alò e la trovate al 338 8777127.

Fatto tutto questo siete pronti per immergervi nella città dei Sassi!

Appena arrivate a Piazza Matteotti guardate alla vostra sinistra e troverete la prima delle 5 sculture di Salvador Dalì. Per tutto il 2019, le opere del famoso artista spagnolo sono disponibili lungo un percorso che si snoda tra le strade della città.
Da non perdere assolutamente la mostra che Matera dedica a Dalì: nel complesso di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci, due chiese rupestri situate una sopra all’altra, la Persistenza degli Opposti ci svela le opere, i disegni, le miniature, il talento del grande artista.

Dopo la mostra, una tappa obbligatoria è a Piazza Duomo dove la bianchissima Cattedrale spicca sulla città. Siamo nella Civitas, il colle sopra i sassi dal quale si può ammirare uno spettacolo unico al mondo, unico nel suo genere, che cambia colore ad ogni ora del giorno a seconda di dove si trova il sole, che si tinge di arancio nel tardo pomeriggio e si illumina la sera.

A sinistra del Duomo c’è il Sasso Baresano, a destra il Sasso Caveoso, un saliscendi di gradini, terrazze, case, botteghe, negozi, B&B, chiese, tutto ricavato all’interno delle rocce di tufo.

Girando tra i sassi si trovano le installazioni di artisti famosi che espongono le loro opere.
Durante il nostro soggiorno abbiamo ammirato ”Segni e Sogni” 100 galline in terracotta policroma della pittrice, scultrice, ceramista Francesca Pastore

Da non perdere la cucina: piatti tipici, pane appena sfornato, taglieri di formaggi e salumi

E per finire, un grazie a Patrizia e allo splendido B&B Capriotti che ci ha ospitato. Ottima posizione, indimenticabile colazione, vista fantastica.

Se andate per il week end e viaggiate con il bagaglio a mano ecco alcune istruzioni pratiche

Le foto di questo articolo sono state scattate dallo staff di Spuntieidee.com

Seguite il nostro blog, mettete mi piace alla pagina facebook o al profilo Instagram e lasciate i vostri commenti. Parliamo di vari argomenti che trattano viaggi, libri, cinema, tempo libero, eventi
Accettiamo idee e commenti, scriveteci!

Alcuni esempi per il tempo libero: in Italia #visititaly: Venezia (con la barca, o il giro a bacari), la spiaggia a Pellestrina, la biciclettata a Pellestrina, Matera, Firenze, Milano, Napoli, Cortina, Padova, Roma, il Lago di Garda, Tenno, (il monte Brione), Riva del Garda, Limone sul Garda, Tremosine, la fattoria didattica, in Europa: Parigi, Berlino, Santorini, l’Andalusia (Malaga, Valencia, Nerja), se volete vivere un’avventura vi facciamo fare un giro alla Dakar e tanti altre destinazioni e idee tutte super-organizzate da Programma di Viaggio.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutti gli articoli appena pubblicati: basta la mail!
Nella pagina iniziale, www.spuntieidee.com cliccate il pulsante in basso a destra o inseritela nel riquadro nero qui sotto.